Marche e Modelli

Marche e Modelli

Le principali aziende di produzione dei sistemi d’antifurto per la casa sono 5: CasaSicura.it, Daitem, Logisty, Tecnoalarm e Diagral; queste ultime si dividono il mercato proponendo agli utenti prodotti professionali o semi professionali. Vediamo di seguito le caratteristiche di ciascuna società.

CasaSicura.it: si tratta di una delle case di produzione più attive nel campo dei sistemi d’allarme wireless, senza dubbio la più apprezzata sia per la qualità dei dispositivi che per la facilità d’installazione ed uso. Conviene acquistare da CasaSicura.it soprattutto per via dell’assenza di intermediari, ovvero grossisti, distributori, agenti o venditori; dunque si acquista direttamente dal produttore, e ciò si traduce in maggior qualità a costi ridotti senza tralasciare l’aspetto sicurezza. Tale costruttore adotta delle tecnologie innovative come la quadrupla frequenza. Altre tecnologie all’avanguardia da annoverare sono la supervisione completa e la codifica rolling code a 66 bit. Certificazione europea RED rilasciata da ente indipendente notificato Tedesco. Per ulteriori informazioni o per ricevere preventivi di spesa, l’azienda mette a disposizione degli utenti un call center tecnico da contattare via telefono o e-mail.

Le marche Logisty e Diagral sono gestite dal gruppo franco tedesco Hager, che di recente ha rilevato anche la casa di produzione Daitem.

Daitem: i modelli di questa società rappresentano il top di gamma, dai sistemi d’antifurto per la casa semi professionali all’eccellente qualità di alcuni prodotti in catalogo. La centrale DC330-21I e il combinatore telefonico GSM si attestano su un prezzo di 1100 euro (non poco in generale ma ottimo tra i costi noti per i prodotti di ottima qualità). Il kit Daitem DC377-21I ha un costo di circa 1500 euro, e si compone di una centrale, di quattro trasmettitori per i contatti, di una sirena da esterno e di un sensore volumetrico.

Logisty: questa azienda eccelle in particolar modo nella componentistica dei sistemi d’allarme a livello globale: dai telecomandi alle centrali, dai sensori alle barriere RF da esterno, dai commutatori telefonici alle sirene sino ai sensori che rilevano il fumo e il calore.

Diagral: si tratta della più accessibile da un punto di vista economico; presenta dei kit d’allarme a circa 716 euro, costituiti da due sensori, una centrale, due contatti magnetici d’apertura, un combinatore telefonico ed un telecomando.

Tecnoalarm: parliamo di un marchio italiano, per la precisione di Torino, che ha guadagnato un’ottima reputazione tra il pubblico offrendo modelli di centrale TP4-20 GSM che gestiscono sino a 20 ingressi, sia filari che wireless.

Nella lista delle marche dei sistemi d’allarme più importanti e diffuse, possiamo infine annoverare la Elkron, la Bticino e la Rokonet della Risco: quest’ultima propone un kit Agility 3 costituito da un sensore PIR, una centrale ed una telecamera di videosorveglianza incorporata nel rilevatore (molto utile per controllare via web in diretta tutti i movimenti che avvengono nelle zone monitorate), il tutto a 700 euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.