Antifurto per appartamento: quale scegliere

Antifurto per appartamento: quale scegliere

4.3/5 - (8 votes)

L’antifurto per appartamento è un sistema di sicurezza essenziale per proteggere la nostra abitazione e l’incolumità delle persone che vi vivono. In commercio ci sono tanti tipi di antifurto per appartamento, quindi spesso da consumatori possiamo essere confusi dalle tante offerte che abbiamo a disposizione. Le ultime indagini indicano che i furti negli appartamenti sono aumentati e quindi c’è una più diffusa tendenza a comprare un antifurto per proteggere la casa. Ma come orientarsi nella scelta? Vogliamo proporre alcuni consigli utili spiegando innanzitutto le tipologie di antifurti per appartamenti, in modo da vedere come sono composti e per poter scegliere quindi quello che è più adeguato alle nostre esigenze.

Come è composto un antifurto per appartamento

Un antifurto per appartamento è composto innanzitutto dal cuore del sistema di sicurezza, che è rappresentato dalla centralina. Quest’ultima serve a tutta la gestione dell’impianto. È proprio la centralina quella componente a cui arrivano i segnali ed è compito di questa parte dell’impianto elaborare i segnali che indicano che qualcosa sta succedendo.

Inoltre la centralina, dopo l’elaborazione dei segnali di un tentativo di effrazione, ha il compito di far scattare l’allarme.

Ma da cosa provengono i segnali che riceve la centralina? Provengono dai sensori di movimento, altri componenti essenziali dell’antifurto per appartamento. I sensori di movimento possono essere di due tipi, quelli da interno e quelli da esterno.

In un buon kit di base non possono assolutamente mancare quelli da interno, che consentono di rilevare movimenti sospetti all’interno dell’abitazione. Quando nel kit sono compresi anche i sensori di esterno si parla di allarme perimetrale.

Ci sono poi i sensori per porte e finestre, che rilevano un tentativo di scasso o di manomissione a carico degli ingressi della casa. Infine un antifurto per appartamento si avvale della sirena, che si attiva, diffondendo un suono molto forte.

Scegliere gli antifurti cablati o gli antifurti wireless

Alcuni si chiedono se sia meglio scegliere un antifurto per la casa cablato o quelli wireless. La prima tipologia è rappresentata dagli antifurti con i fili, per l’installazione dei quali bisognerebbe spesso ricorrere a delle opere murarie.

Gli antifurti wireless invece sono più facili da installare e comunicano con la centralina tramite la connessione mobile di una SIM integrata, tramite GSM oppure grazie alle onde radio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.