Come funziona l’antifurto casa smart?

Come funziona l’antifurto casa smart?

Rate this post

L’antifurto casa smart è essenziale per sfruttare tutti i vantaggi della domotica applicata ai sistemi di sicurezza. È possibile infatti trovare in commercio dei kit smart formati da centrale, telecamere di sicurezza e sirena. Con questi kit, generalmente wireless, si può beneficiare della facilità di installazione e attraverso un sistema di controllo da remoto è possibile gestire senza difficoltà tutte le funzioni dell’antifurto. Infatti con le funzioni smart, anche compatibili con gli assistenti vocali, possiamo controllare in ogni momento che cosa succede nella nostra casa proprio grazie alla connessione ad internet. Ma vediamo più nello specifico di che cosa si tratta e che cos’è un antifurto per la casa smart.

Che cos’è l’antifurto per la casa smart

Questo tipo di antifurto di cui stiamo parlando, come tutti i dispositivi smart, si può gestire sfruttando la connessione Wi-Fi. È molto utile, perché può essere installato in casa senza la necessità di ricorrere ad operazioni di collegamento molto complicate.

Tra l’altro, essendo di solito wireless, non richiede sistemi di cablaggio con fili e cavi di ogni genere e nemmeno particolari processi di tipo elettrico. È sufficiente utilizzare una semplice connessione dei sensori attraverso il Wi-Fi. Ma come funziona dettagliatamente un sistema di questo tipo? Te lo spieghiamo subito.

Come funziona un antifurto smart

L’antifurto smart comunica, come abbiamo già detto, via wireless ed obbedisce ad un sistema di gestione domotica della sicurezza in casa. Per installarlo non bisogna effettuare percorsi di cavi lungo le pareti o opere murarie.

Il sistema viene avviato tramite delle connessioni che avvengono tra i sensori e la centralina per mezzo di onde elettromagnetiche. Può essere abbinato a sensori magnetici, a sensori perimetrali o a sensori d’urto.

Questi ultimi vengono collocati nelle varie stanze o in prossimità delle vie d’accesso alla casa, come porte e finestre. Nel momento in cui avviene la forzatura di una serratura, la rottura di un vetro o qualche altro evento che possa indicare l’eventuale effrazione, i sensori trasmettono tutto via wireless alla centralina, che provvede a far scattare l’allarme.

In genere il sistema smart prevede anche che venga inviata allo smartphone del proprietario della casa una notifica di avvertimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.