Sensori di allarme per tapparelle: come funzionano

Sensori di allarme per tapparelle: come funzionano

Rate this post

Proteggere una casa o in generale qualsiasi edificio significa innanzitutto mettere in atto una precisa strategia contro i furti o le intrusioni non autorizzate da parte di terze persone. Installando un sistema antifurto sarà possibile agire nel senso della prevenzione, attuando le tecniche più opportune per garantire la protezione dell’immobile, delle persone che vivono al suo interno e degli oggetti di valore che sono presenti nell’edificio, sia che si tratti di un’abitazione privata che di un luogo destinato ad un’attività lavorativa.

Come funzionano questi sensori

Tra le numerose possibilità in tema di antifurto e di sensori che è possibile installare sicuramente c’è quella rappresentata dai sensori di allarme per tapparelle. Questi ultimi sono dei prodotti molto utili che funzionano in modo ottimale anche nel caso di saracinesche e di avvolgibili.

Svolgono un’importante azione di prevenzione e sono creati in modo preciso per rilevare eventuali movimenti verso l’alto o verso il basso delle tapparelle o delle saracinesche. Risultano molto utili anche per agire contro eventuali strappi o tagli delle aperture.

Naturalmente è possibile posizionare questi sensori per tapparelle insieme ad altri prodotti che risultano utili per la protezione perimetrale di un ambiente o di un edificio da controllare costantemente.

Le tipologie di sensori per tapparelle

Esistono diverse tipologie di sensori per tapparelle, che sono molto utili, come abbiamo visto, anche per proteggere le saracinesche e gli avvolgibili. Si tratta in particolare di sensori con cordino, a scorrimento oppure ad asta.

La prima tipologia di sensori che abbiamo nominato, quelli con cordino, vengono installati all’interno del cassonetto della tapparella. Hanno a disposizione un cordino che viene collegato alla tapparella stessa.

I sensori a scorrimento invece vengono fissati nella parte laterale degli infissi e possono essere installati in maniera molto rapida. Hanno delle piccole dimensioni e sono formati da un metodo a braccetto con rotella che permette di far scattare un apposito allarme nel momento in cui qualcuno cerca di sollevare la tapparella.

Infine possiamo ricordare i sensori ad asta, che vengono montati dentro il cassonetto. Nel momento in cui viene sollevata la tapparella, questa azione è rilevata con il movimento di un’apposita asta che compone il sistema. Questi sensori sono molto utili anche per le saracinesche e possono essere trovati in commercio sia in modalità wireless che con fili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.