Allarme domotico: i vantaggi della casa smart per la sicurezza

Allarme domotico: i vantaggi della casa smart per la sicurezza

4.6/5 - (9 votes)

Quando facciamo riferimento alla domotica e al campo della sicurezza, possiamo parlare anche di allarme domotico. Infatti le innovazioni che rientrano nella casa smart, con la domotica, sono applicabili anche ai sistemi di sicurezza. Da questo punto di vista abbiamo davvero ampie possibilità di scelta, soprattutto per quanto riguarda i sistemi antifurto gestibili da remoto. Oggi anche sul nostro smartphone possiamo ricevere le immagini che si riferiscono alla situazione monitorata nella nostra casa. Quindi anche quando siamo a distanza possiamo intervenire tempestivamente allertando chi di dovere.

Cosa consente la domotica per la sicurezza

Soprattutto il campo della sicurezza con applicazioni che arrivano direttamente dalla domotica ci dà la possibilità di automatizzare gli ambienti domestici. Non potrebbe essere che così, considerando che l’obiettivo della domotica è quello di migliorare la qualità della vita all’interno degli ambienti, rendendo tutto più facilmente gestibile e pratico.

Ci sono molti esempi che potremmo citare a proposito dell’applicazione della domotica alla sicurezza. Per esempio attraverso delle applicazioni installate sul cellulare abbiamo la possibilità anche da remoto di alzare o abbassare le tapparelle o di accendere e spegnere le luci.

Quali sono i vantaggi di un sistema di allarme connesso

Un allarme domotico può fare veramente al caso nostro, se abbiamo la necessità di aumentare il grado di protezione della nostra casa. Ci riferiamo a quei sistemi di sicurezza connessi al Wi-Fi. Innanzitutto un sistema antifurto wireless è molto versatile, perché per la sua installazione non richiede il passaggio di cavi. Quindi in tutto questo possiamo evitare anche di sottoporre la nostra casa a dei lavori di muratura.

Questo ci dà anche la possibilità di evitare complicazioni anche nel caso in cui abbiamo bisogno di spostare il sistema di sicurezza. Per esempio lo possiamo passare da una casa ad un’altra anche in caso di trasloco grazie proprio all’assenza di fili o di opere murarie.

Il sistema di allarme connesso ha il suo punto di riferimento nella centralina, che è la parte che gestisce tutto il sistema. In un sistema di allarme wireless la centralina viene collegata ad una rete Wi-Fi oppure alla rete telefonica. È proprio la centralina che, in caso di situazioni sospette, invia delle notifiche al nostro smartphone, specialmente nel caso in cui dovesse scattare l’allarme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.